Luca Manfredo The Darken Novels Luca Manfredo The Darken Novels Luca Manfredo The Darken Novels
Luca Manfredo scrittore

Il valore di una persona

Le circostanze che lo stabiliscono


valore di una persona luca manfredo

 

Tempo fa mi sono imbattuto in una breve storia molto interessante che mi ha fatto riflettere. In questa è stata spiegata l’essenza del valore di una persona.


Il valore di una persona è definito dalle circostanze, dai tempi, luoghi e persone cui ci rivolgiamo e di cui ci circondiamo.


La storia inizia con un’immagine, quella di un’auto abbandonata in un garage e ricoperta da un abbondante strato di sporcizia tale da farla apparire come un oggetto dimenticato e da gettare via.


skyline-r34-abbandonata


Al diciottesimo compleanno della figlia, il padre la portò con sé in un vecchio garage per consegnarle finalmente il suo regalo.

«È da tanto tempo che ho quest’auto e l’ho tenuta solamente per potertela un giorno regalare», disse l’uomo. «Adesso è tua. Buon compleanno».

La figlia osserva la macchina con espressione perplessa e un po’ delusa. Davanti ai suoi occhi lei trova un’auto vecchia e ricoperta di polvere, dall’aspetto certamente trascurato. Dopo averla guardata, si rivolge al padre, cercando di apparire contenta del regalo, anche se non riesce comunque a celare del tutto la propria delusione.

«Grazie per il regalo, papà», disse. «Quest’auto, però, non sembra nemmeno funzionare. E poi è anche vecchia e sporca».

A quel punto, il padre le disse: «Va bene. Se la macchina non ti piace, puoi sempre provare a venderla». L’uomo tacque, facendosi più riflessivo, e poi aggiunse: «Ma prima che ti dia questa macchina, voglio che tu la porti al parcheggio delle auto usate e chiedi quanto sono disposti a pagartela».

La figlia obbedì e si recò sul posto. Il commerciante, visto lo stato dell’auto, le offrì 1000 dollari. La ragazza tornò a casa e disse a suo padre: «Per la macchina mi hanno offerto 1000 dollari perché troppo logora».

Il padre fece un cenno d’assenso con il capo, e poi disse: «Va bene, allora prova a portarla al banco dei pegni».

La ragazza seguì un’altra volta il consiglio del padre. Quando tornò a casa, disse: «Volevano offrirmi solo 100 dollari perché l’auto è anche molto vecchia, oltre che dall’aspetto malandato».

Il padre quella volta concordò, aggiungendo prontamente: «Allora ti chiedo di fare un ultimo tentativo».

La figlia lo osservò con velato e trattenuto scetticismo, sconfortata dall’ennesimo tentativo.

«Voglio che tu la porti a un club automobilistico e senti quanto ti offrono».

Così lei obbedì ancora una volta e fece come le suggerì suo padre. Si recò presso il club più vicino e mostrò la macchina. Tra i membri si levarono fermento ed eccitazione alla vista nel mezzo e subito fecero un’offerta che lasciò la ragazza a bocca aperta. Allora lei tornò a casa e corse da suo padre, dicendogli: «Papà, mi hanno offerto 100000 dollari per l’auto, perché dicono che è una Nissan Skyline R34, un’auto iconica e ricercata da molti!».

A quel punto, il padre terminò dicendo: «Volevo che tu imparassi una lezione molto importante, che il posto giusto può valorizzarti nel modo giusto. Se non ti valorizzano, non sentirti sminuita e di scarso valore; significa solamente che non sei nel posto giusto. Chi conosce il tuo valore è chi ti apprezza per le tue qualità. Non stare mai in un posto dove le persone non ti apprezzano per ciò che sei».


Questa breve storia fa riflettere sul fatto che il valore è definito dalle circostanze. Se ci sentiamo infelici, allora è nostra responsabilità cambiare le cose, non aspettare che gli altri cambino per noi. Perché questo non accadrà. Se desideriamo sentirci valorizzati, dobbiamo circondarci di persone che ci capiscano. Persone capaci di comprendere il nostro valore e che ci accettano per quelli che siamo. Il nostro valore dipende soprattutto dalle nostre scelte.



Luca Manfredo

 

Metti "Mi Piace" alla pagina facebook.
Oppure condividi questa pagina, se i contenuti ti sono piaciuti