Luca Manfredo The Darken Novels Luca Manfredo The Darken Novels Luca Manfredo The Darken Novels
Luca Manfredo scrittore

Rimpianto

Non accantonare i tuoi sogni


 

Rimpianto.

Tutto inizia con un’idea, un desiderio. La voglia di essere, fare, e avere.


Sogniamo a occhi aperti, capaci di vedere un futuro oltre tutte le apparenze e le difficoltà.

A volte, il desiderio è il primo pensiero la mattina, e l’ultimo la sera nel buio della propria stanza, una cullante visione in cui i sogni si mescolano ai colori della realtà, rendendo tutto possibile.

E poi, eccola arrivare: la paura.

La paura di fallire. La paura di mettersi in gioco. E la paura di vincere, di non saper fronteggiare le responsabilità del successo.


E allora cosa accade?

Accade che i sogni diventano visioni irrealistiche, chimere irrealizzabili; le difficoltà, montagne insormontabili. La fatica diventa nemica. L’ispirazione, un vacuo pensiero.


Così molliamo tutto, chiudendolo dentro una scatola fatta solo di ricordi e promesse dimenticate, qualcosa che non possiamo buttare via perché è parte di noi.

Passano i giorni, le settimane e i mesi. Passano gli anni. E quella scatola è ancora lì, piena di desideri mai realizzati, mai degnati di una vera possibilità per concretarsi.

La riapriremo, incuriositi dalla forma comune di un sogno perduto nel tempo. E lì lo ritroveremo, integro e intatto come il giorno in cui abbiamo deciso di accantonarlo. E di quel sogno, troveremo solo scialbi colori e sfumature di grigio, ricordandoci ancor nitidamente della loro originaria vividezza. Sono i colori sbiaditi di un sogno divenuto rimpianto. Il rimpianto di non aver fatto, di non esser stato, e di non aver avuto.

E in quei giorni di un futuro passato, ti chiedi cosa sarebbe accaduto se avessi deciso diversamente, di inseguire un sogno, di intraprendere la strada più dura e faticosa per nessuna certezza ma una sola possibilità. Ti chiedi: «Che cosa sarei oggi?».

Ma oggi, proprio adesso, tu che hai un sogno nel presente, domandati: «Perché devo accantonarlo?».

Sii un sognatore. Fregatene di quello che la gente dice. Anche se sei da solo, va avanti a testa alta. Affronta le difficoltà e la sofferenza, perché un’opportunità non è qualcosa che viene regalata ma che va guadagnata.

Perché le persone che ti criticano, che ti dicono che stai perdendo tempo, sono le stesse che accumulano sogni in una scatola per poi riscoprirli trasformati in rimpianti quando sarà ormai troppo tardi.


Tutti noi siamo fatti della stessa materia dei sogni.

 

Metti "Mi Piace" alla pagina facebook.
Oppure condividi questa pagina, se i contenuti ti sono piaciuti