Luca Manfredo The Darken Novels Luca Manfredo The Darken Novels Luca Manfredo The Darken Novels
Luca Manfredo scrittore

Il potere delle parole nella comunicazione

Come le giuste parole alterano la percezione


 



Ciao, sono Luca.


Soprattutto in una presentazione, le parole sono fondamentali.

Ovvio che se devi spiegare qualcosa, ti ritroverai per forza a parlare del tuo prodotto o di cosa fai. Ed è in questi momenti che l’uso delle giuste parole fa tutta la differenza del mondo.


Saper usare le giuste parole al momento opportuno cambia completamente la percezione di ciò che abbiamo davanti.

Facciamo un esempio.

Entri in libreria per fare un acquisto. Non sai quello che vuoi comprare, perché desideri lasciare che sia l’ispirazione a guidare la tua scelta.

Ti ritrovi nella sezione del genere narrativo che ti piace di più e inizi a spulciare le copertine alla ricerca di un testo che catturi la tua attenzione.


In questo momento avviene la magia delle parole.

Se in copertina, oppure sulla quarta o terza o in altri posti, tu trovi anche solo una frase di due righe scritta nel modo giusto, questo può davvero influenzare la tua decisione. E magari ti ritrovi a comprare un libro che, seppur interessante e del tuo genere preferito, e che non era nemmeno l’obiettivo dei tuoi acquisti.


Che so, magari stai leggendo libri di un determinato autore e lo tralasci per passare a quest’altro, proprio perché il suo saggio utilizzo delle parole ha aumentato la percezione del suo prodotto ai tuoi occhi.


In termini più semplici, questo concetto si può riassumere con la cosiddetta “frase a effetto”.


Alcune ci colpiscono; altre, invece, ci lasciano indifferenti.

Che cosa cambia?

Il concetto… Almeno secondo il mio modesto parere.


Sulla copertina del mio primo romanzo ho scritto una semplice frase che ben riflette il contenuto della storia, lasciando anche un’idea su cosa può accadere in essa o quale ne sia il tema. Semplicemente ho scritto: «Quanto lontano dalla sua umanità sarà disposto a spingersi per salvare le persone che ama?».

                                               

Una piccola domanda che ben rispecchia il contenuto.


“Frasi a effetto” che nella maggior parte non dicono niente sono quelle usate negli spot autonomistici, la classica frasetta in inglese che non ti lascia davvero nulla. Sinceramente le trovo così asettiche che nemmeno ne ricordo una.


L’utilizzo delle giuste parole altera proprio la percezione del valore stesso, che questo sia rivolto a un bene oppure a noi come persone.

Basti pensare ai colloqui di lavoro. Sapersi presentare nel modo giusto determina il risultato finale.


Una presentazione banale attribuirà quello stesso valore al tuo lavoro semplicemente perché le parole scelte non danno alcun peso alla sua validità.


 La comunicazione è fatta di parole.  Ma le parole decretano il successo o il fallimento della comunicazione.


Luca Manfredo

 

Metti "Mi Piace" alla pagina facebook.
Oppure condividi questa pagina, se i contenuti ti sono piaciuti