Luca Manfredo The Darken Novels Luca Manfredo The Darken Novels Luca Manfredo The Darken Novels
Luca Manfredo scrittore

Che cosa ti ha spinto verso il tuo genere letterario

La scelta di una strada tra l’infinito ventaglio di possibilità


scelta genere letterario ventaglio possibilita

 

La scelta di un genere letterario è molto soggettiva.

Siamo molto influenzati da cosa ci circonda e, soprattutto, da quali libri leggiamo. E, perché no, anche dai film e serie TV in cui ci imbattiamo.


Romanzi fantasy, thriller, storici, romantici, erotici, gialli, drammatici, poesia; c’è un infinito ventaglio di possibilità.


Personalmente, il mio genere letterario è il fantasy. Ho sempre apprezzato le larghe possibilità di manovra offerte da questo stile, poiché può non sottostare ad alcuna regola.

Nel mio primo libro, “The Awakening of the Shadows”, il fantasy fonda le sue radici nel soprannaturale, ma senza discostarsi da scenari urbani e dalle connotazioni realistiche che permettono al lettore di identificarsi anche nelle tematiche sociali poste dalla storia. Città come possono esserlo Milano o New York e modelli di vita non discostanti dalla realtà, come una casa, un lavoro e la routine quotidiana, sono elementi che ritengo siano un buon modo per accrescere la solidità della storia, un po’ come far crescere una pianta su un terreno ricco in cui questa può affondare le proprie radici.

In tutto questo, il soprannaturale entra in gioco per fare la sua “porca figura”. Personalmente ritengo sia un elemento molto importante nello stile fantasy, anche se con differenti sfumature. Che gli scrittori e apprezzatori del fantasy non mi lincino, ma anche un drago lo associo al concetto di soprannaturale, seppur di derivazione mitologica.


Nella maggior parte dei casi, qualunque stile si scelga questo non è mai univoco.


Era una frase che avevo letto in un’intervista a una scrittrice di cui non ricordo il nome (sono passati troppi anni), ma il senso profondo di quest’affermazione mi è rimasto. Anch’io la penso in questo modo: un romanzo non potrà mai appartenere a un solo stile.

Ogni stile ha la propria sfumatura, come le tonalità di un cielo al crepuscolo.

Quale storia non è contaminata da altri stili?

Nel mio stile personale, il fantasy è indubbiamente l’elemento principale, ma non per questo non racchiude in sé anche tante altre sfaccettature. Una di queste, diventata poi una colonna portante, è il thriller.

È stata una sorpresa anche per me, perché non sono mai andato matto per i thriller. Non l’ho mai davvero apprezzato, finché un giorno, rileggendo il mio romanzo, mi sono accorto che molti suoi aspetti confluivano proprio nelle definizioni cui questo stile narrativo risponde.

Così è nato un connubio fra thriller e fantasy, qualcosa che ha mutato la mia intenzione di associarmi a uno stile prettamente “urban fantasy”, che all’epoca mi sembrava un piatto saporito e dai giusti equilibri. Certo, all’inizio ho fatto fatica ad accettare la cosa, ma alla fine ho dovuto desistere. Per quanto volessi far rientrare il mio libro nella categoria che preferivo, ho dovuto ricredermi. E l’ho fatto, finché tutto non è veramente andato al suo posto, facendo percepire di sé un grande senso di appartenenza.

Così, per me, è iniziato il cammino nello stile Thriller Fantasy.


Come un cielo al tramonto non è solo l’arancio fuoco del sole oppure il nero della notte, anche uno stile narrativo ha migliaia di colori intermedi.


Leggere influenza davvero molto le capacità espressive nella stesura di un romanzo. Nei miei romanzi trovano posto anche momenti un po’ piccanti, dove il romanticismo e l’amore sfociano nell’erotico (sì, ho letto tutta la trilogia di “50 sfumature”). La lettura di generi letterari che non si allineano alle mie preferenze mi ha consentito di ampliare la visione della scrittura stessa, fornendomi una più ampia panoramica che non ha fatto altro che accrescere il mio bagaglio culturale e, perché no, anche formativo.



E tu, cosa ne pensi?

Clicca qui per raggiungere il post di riferimento e scrivi nei commenti che cosa ne pensi!


Visita la pagina facebook

E metti un like alla paginaLuca Manfredo” per restare sempre aggiornato sugli ultimi articoli in uscita!

 

Metti "Mi Piace" alla pagina facebook.
Oppure condividi questa pagina, se i contenuti ti sono piaciuti